Senza categoria

Contestazione disciplinare, l’addebito deve essere chiaro e specifico

di  Antonio Maroscia (www.lavoroediritti.com)

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza nr. 13667/2018

Quando un licenziamento a seguito di contestazione disciplinare può definirsi valido ? E’ necessario che la stessa sia resa nei confronti della lavoratrice/tore in modo specifico e chiaro. Lo scopo della contestazione, infatti, deve necessariamente essere quella di mettere la lavoratrice/tore incolpato nelle condizioni di potersi difendere.

Leggi la sentenza

Articoli simili