Senza categoria

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e tutela reale

di Daniele Bonaddio – Fonte: www.lavoroediritti.com

Corte di Cassazione sentenza n. 7167 del 3 marzo 2019

La Cassazione ha individuato i paletti di applicazione della “tutela reale”, in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Quando il lavoratore è ingiustamente licenziato per giustificato motivo oggettivo, scatta solamente la l’indennizzo risarcitorio? Non sempre.

Se l’estremo provvedimento del datore di lavoro è giudicato “manifestamente insussistente” sul piano fattuale, il giudice non ha margine di scelta tra il semplice indennizzo economico per compensare il risarcimento del danno subito dal lavoratore o la reintegra sul posto di lavoro.

Infatti, in tali casi, scatta sempre la c.d. “tutela piena” in favore del lavoratore.

Quindi il datore di lavoro è costretto a riprendere con sé il dipendente licenziamento, più a pagare un indennizzo risarcitorio.

Leggi l’approfondimento

Articoli simili