16 settembre – Si aprono i lavori della terza giornata del Consiglio Direttivo Nazionale. Il Segretario Organizzativo Antonio Zampiello introduce la tavola rotonda dei Segretari Regionali sul tema “buone pratiche e sinergia tra territori come leva di crescita per SNFIA”, con l’importanza di mettere a confronto le esperienze vissute nei territori dal momento in cui l’emergenza ha cambiato i codici della comunicazione e gli schemi relazionali.

Stiamo andando verso un sindacato che deve lavorare in rete in modo da rafforzare il coinvolgimento anche in situazioni difficili come quella che abbiamo sperimentato. Sono state ricordate la capacità di resilienza degli attivi di fronte alle mutate esigenze per conservare la trama di rapporti e relazioni anche nei periodi più complicati dell’emergenza.

La remotizzazione è stata utile per sopperire alle distanze ma occorre approcciare a un new normal capace di ritrovare un percorso umano prima che produttivo per ridare senso alla mission di un sindacato che ritorni anche fisicamente vicino a lavoratrici e lavoratori. Governiamo sempre meglio le nuove tecnologie,  orientandole ai nostri fini. Attenzione al futuro: le aziende stanno dimenticando le persone. Una grande fetta di dipendenti stanno per essere espulsi da un capitalismo discriminatorio in cui l’azienda non guarda più all’essere umano. Il sindacato avrà un compito decisivo su questo.

Nel dibattito che è proseguito, l’importanza delle sinergie tra territori è stata condivisa da coloro che l’hanno condotta in occasione di situazioni aziendali particolari. Le assemblee in modalità online consentono di raggiungere con tempestività colleghe e colleghi, ottenendo partecipazione e interazione difficilmente registrabili con assemblee in presenza: l’esempio dei risultati di successo per il fondo pensione nel gruppo AXA. Risulta strategico connettere idee e progetti per essere pronti ma anche innovativi. 

Le conclusioni del Segretario Generale Stefano Ponzoni evidenziano in primis la soddisfazione di un consiglio direttivo di nuovo in presenza per i più, con buona partecipazione delle colleghe e colleghi da remoto e dunque piena riuscita per questa “prima” in modalità ibrida. Prezioso il lavoro emerso dalle commissioni per la piattaforma di rinnovo del CCNL e dal dibattito che ne è seguito. Le relazioni dei segretari di coordinamento hanno permesso di ripercorrere e condividere l’intensa attività svolta dal nostro sindacato nelle varie imprese e gruppi durante il periodo pandemico sempre a piena tutela di salute e diritti di colleghe e colleghi. Le esperienze emerse e condivise dalla tavola rotonda dei segretari regionali promuovono lo sviluppo di sinergie tra territori come ulteriore opportunità di crescita del nostro sindacato. L’evento online del 29 settembre anch’esso va in tale direzione. Attenzione rivolta alla situazione nel gruppo Unipol. La trattativa per il rinnovo del CCNL Ania.

I lavori si sono chiusi con l’approvazione della Mozione Finale.