Consiglio Direttivo Nazionale – seconda giornata

10 giugno – Si aprono i lavori della seconda giornata sempre in collegamento da remoto via webex con la Relazione di Bilancio a cura del Vice Segretario Generale Saverio Murro.  Un passaggio che oltre ad assolvere obblighi statutari è puntuale conferma dell’operato in massima trasparenza e democrazia della nostra organizzazione, capace di dimostrare anche concreto sostegno e solidarietà a chi ha operato nell’emergenza, come sottolineato dalla relazione dei Sindaci Revisori. Il Bilancio viene così approvato all’unanimità.

I lavori proseguono con gli interventi delle colleghe Tiziana Ricci, Concetta Saggio e Mirta Marchesini del Team Pari & Impari che illustrano rispettivamente tre proposte d’intervento concreto in tema di pari opportunità – il gender pay gap, il linguaggio di genere e i tatuaggi medicali – proposte che dovranno trovare richiamo nel rinnovo del CCNL e nei CIA.

E’ poi seguita la relazione del Team Comunicazione che ha illustrato azioni, strumenti e obiettivi del nuovo impianto comunicativo già avviato con il nuovo sito web, i nuovi canali social e con il richiamo all’azione di tutti i delegati nel promuovere questi nuovi strumenti di interazione e coinvolgimento con colleghe e colleghi, iscritti e non. 

Si è quindi aperto il dibattito. Numerosi sono stati gli interventi a iniziare da Roberto Di Marco che, pur facendo cenno alla complessa situazione nel Gruppo Generali, ha voluto rilanciare il tema del ricambio generazionale con azioni concrete e pragmatiche a cui ha fatto eco il successivo intervento di Carlo Cordeddu. Pietro Di Girolamo ha coinvolto i presenti su un importante evento che si sta organizzando per l’autunno sul tema della ripresa.

L’intervento di Arnaldo De Marco sul Gruppo Reale e sulla virtuosa iniziativa coniugata da azienda e sindacato per favorire l’accesso all’hub vaccinale di Gruppo a colleghi e familiari di tutt’Italia. Marco Bianchini ha poi aggiornato i presenti sulla difficile situazione venutasi a creare nel Gruppo Unipol.

Intervento di Francesco Rotiroti su quanto risulti avanti lo scenario internazionale di Uni Global Union e del CAE Axa nel contrastare qualunque forma di disparità e molestie di qualunque genere. Intervento del Team Tutela Legale il cui operato in questa lunga fase emergenziale ha confermato la vicinanza concreta ai nostri assistiti. 

Le conclusioni del Segretario Generale Stefano Ponzoni evidenziano un consiglio direttivo caratterizzato da contributi importanti, da una partecipazione strutturata e motivante grazie anche ai Team intervenuti. Bilancio positivo e confortante da territori e aziende per l’attività svolta. Massima attenzione rivolta alla situazione nei gruppi Unipol e Generali così come sui lavori avviati per il rinnovo del CCNL Ania. I lavori si sono chiusi con l’approvazione della Mozione Finale.

Mozione finale

 

Consiglio Direttivo Nazionale Palermo 7-9 novembre 2017 – Mozione Finale

Consiglio Direttivo Nazionale

Mozione Finale

 

Il Consiglio Direttivo Nazionale di SNFIA, che si é riunito a Palermo nelle giornate del 7, 8 e 9 novembre 2017, ha effettuato un’analisi approfondita della situazione generale del comparto assicurativo e delle attuali dinamiche delle relazioni industriali. In particolare, è stata accolta con favore l’esclusione, da parte di Ania, avvenuta nel recente incontro con le organizzazioni sindacali di categoria, a perseguire il contratto unico per il settore “Finance’.

Il Consiglio ha sottolineato con forza come le specificità del contratto assicurativo abbiano storicamente risposto in maniera adeguata alle peculiari esigenze del settore, accompagnando lo sviluppo delle imprese che operano in un mercato sempre piú dinamico e competitivo. É necessario, peraltro, ribadire tutto il valore strategico che il contratto assicurativo riveste, sia sotto il profilo del business sia per la tutela e la crescita professionale degli stessi lavoratori, che rimangono il punto focale dell’impegno politico e sociale che Snfia ha espresso e continuerà ad esprimere.

In perfetta coerenza con questa visione strategica, é emersa nel corso del dibattito la volontà di un ulteriore rafforzamento organizzativo del Sindacato, che intende perseguire la propria mission, nel rispetto dei principi di libertá e autonomia che da sempre connotano e qualificano la sua azione.

Il Consiglio Direttivo Nazionale, in tale ottica e al fine di qualificare ulteriormente il  suo potere di intervento, ha anche affrontato i temi della formazione diretta ai quadri sindacali e della comunicazione rivolta agli stakeholders. Il comunicare di Snfia sará sollecitato ad avvalersi di tutti i canali, tradizionali e digitali, al fine di diffondere al meglio quei messaggi e quei contenuti che sostanziano  l’importante ruolo sociale di una compagine sindacale, che si é sempre contraddistinta per storia, valori, identitá. La presentazione del prossimo numero della nostra rivista “Notizie Snfia” si é cosí innestata nel solco di una concezione ampia della funzione della comunicazione nella società complessa.

Il Consiglio ha, inoltre, varato l’immediata applicazione di tutte le azioni programmatiche proposte dalla Segreteria Nazionale.

Il Consiglio ha dibattuto in merito al rilancio organizzativo già avviato da Snfia nelle aziende e nei territori, per meglio affrontare le sfide che ci attendono e per rappresentare sempre più adeguatamente i lavoratori che ci hanno dato la loro fiducia.

La realizzazione del “Calendario SNFIA 2018”, “Lavori …in corso”, ha inteso tratteggiare le tante sfaccettature di un universo come quello della produzione sempre più legato al sapere, alla formazione, alla capacità di muoversi nel futuro, in un contesto che non può permettersi di accettare ingiustizie, violenze, discriminazioni. Chiaro l’intento del Consiglio Direttivo: nelle organizzazioni aziendali deve essere affermata con forza la centralità e la dignità della persona, insieme ai valori della sicurezza, della parità di genere e del Welfare, in una ritrovata armonia tra vita professionale e benessere esistenziale. Si tratta di asset intangibili e imprescindibili al fine di corroborare la motivazione dei lavoratori, motivazione da cui dipende, oggi come ieri, la crescita e il successo di ogni realtà aziendale.

A compimento di tale percorso di analisi e confronto, il Consiglio Direttivo Nazionale ha ratificato la nomina di vice segretario generale di Stefano Ponzoni.

Palermo, 9 novembre 2017