Internazionale – Uni Equal Opportunity

La sezione delle Pari Opportunità di UNI sta portando avanti un progetto dedicato ai lavoratori LGBTI+ e su come i sindacati possono risultare d’aiuto. A tale scopo sono stati approntati due questionari per comprendere meglio la situazione nelle diverse regioni UNI.

Il primo questionario è generale per tutti i lavoratori (indipendentemente dalla loro identità sessuale e/o di genere) per valutare la percezione generale nei confronti dei diritti e della comunità LGBTI+.
È possibile accedere al questionario tramite il link: https://surveyhero.com/c/d91d4fee

Il secondo questionario è rivolto ai lavoratori che si identificano come parte della comunità LGBTI+.
È possibile accedere a questo questionario tramite questo link: https://surveyhero.com/c/51ad19ef

Le storie e gli approfondimenti che verranno raccolte aiuteranno a comprendere e sviluppare strumenti pertinenti per tutelare i lavoratori LGBTI+ affiliati in tutto il mondo.
Le risposte si possono inviare a: equal.opportunities@uniglobalunion.org

Il materiale UNI https://en.breakingthecircle.org/

Le donne dell’Afghanistan ci stanno a cuore

Le donne dell’Afghanistan ci stanno a cuore

La commissione nazionale Pari & Impari di SNFIA, sindacato del settore assicurativo, vista la grave situazione determinatasi negli ultimi giorni in Afghanistan, esprime tutta la sua

PREOCCUPAZIONE

per la situazione delle donne afghane e per le possibili violazioni dei diritti umani e di libertà di ogni diversità di genere culturale e religiosa. Dà la sua piena 

ADESIONE

alla petizione promossa dall’ANPI nazionale, che qui di seguito con il link si riporta.

“Mobilitiamoci per le donne afghane!” (anpi.it)

Chiede alle proprie iscritte e ai propri iscritti nonché alle lavoratrici e ai lavoratori del settore assicurativo di avere la massima attenzione per l’evoluzione degli eventi, invitando ad esprimere la loro adesione per le iniziative di sostegno che in questi giorni si stanno moltiplicando:

Change.org – Corridoi umanitari per le donne Afghane http://chng.it/WDWt6n8j

Le donne fanno rete per l’accoglienza (allegato)

Pari & Impari SNFIA

Il Team Pari & Impari incontra il Segretario Generale

Il Team Pari & Impari incontra il Segretario Generale

e il Presidente del CDN per discutere ed elaborare alcune proposte da sottoporre all’attenzione del prossimo Consiglio Direttivo Nazionale

13 maggio 2021 – In collegamento da remoto si sono riunite nel pomeriggio le componenti ed i componenti del Team Pari & Impari per un interessante incontro con Stefano Ponzoni, nostro Segretario Generale, e Roberto Casalino, Presidente del Consiglio Direttivo Nazionale.

Presentazione e a seguire – sulla base della relazione di Tiziana Ricci Vice Presidente del CDN – intenso dibattito per elaborare e condividere alcune proposte da presentare al prossimo CDN in tema di pari opportunità.

Proposte mirate a sollecitare – ulteriori sensibilità per la salute, migliorando l’impianto già esistente per l’assistenza sanitaria.

Proposte inoltre che potranno e dovranno portare in modo concreto – sia nella forma (vedasi il linguaggio) che nella sostanza (vedasi le politiche retributive) – quell’attenzione a riconoscere e premiare la professionalità – in contrasto al gender gap – perché è la professionalità espressa e capace di risultato ciò che conta per la nostra organizzazione che così si sostanzia come il Sindacato delle professionalità assicurative.

A cura di Area Comunicazione

Notizie Snfia n. 97

Notizie Snfia n. 97

A TUTTE LE ISCRITTE E A TUTTI GLI ISCRITTI

Cara iscritta, caro iscritto

Eccomi, come di consueto, a segnalarti che il pdf della rivista NotizieSnfia (numero 97) è disponibile nell’area dedicata del sito www.snfia.it.

Avremmo fortemente voluto pubblicare questo numero che apre l’anno in un clima più rasserenato. Lo speravamo a tal punto, a fine 2020, da immaginare un’Italia colorata di giallo, con la nuova simbologia attribuita ai colori. Purtroppo dobbiamo fare ancora i conti con un colore più acceso al quale, ora, non possiamo attribuire la simbologia della passione bensì dell’inquietudine che richiama l’alert e la responsabilità.

Fiduciosi, proseguiamo con la simbologia dei colori e riproponiamo il giallo delle mimose, stavolta in omaggio alle donne, determinati a fare la nostra parte nel tentativo di spezzare quelle catene che annullano la potenza dei fiori.

Considerato tutto ciò e vista l’importanza del periodo – non solo perché caratterizzato dalla  Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo,  ma anche per le nuove e cupe nubi  che si addensano sull’universo femminile, quindi su tutti noi,  essendo l’altra metà della specie – siamo stati indotti ad anticipare la prima parte della rivista in modo da attivare  tempestivamente un focus dal nostro osservatorio sulle nubi prodotte dalla pandemia e, ancora peggio, dalla scellerata decisione della Turchia di uscire dalla Convenzione di Istanbul.

Rimodulando il format della rivista, abbiamo collocato nelle prime pagine la rubrica Pari&Impari proprio per richiamare la massima attenzione su un tema così cruciale che non può assolutamente essere derubricato come semplice confronto fisiologico di genere. Abbiamo voluto non solo valorizzare e mettere a fattor comune il dinamismo della Commissione Pari&Impari, che ha prodotto contributi importanti, ma anche irrobustire il messaggio con la simbologia in copertina delle mimose in catene.

Nella seconda parte, che potrai leggere nei tempi canonici nel corso del mese di aprile, ampio spazio è ancora riservato al lavoro in evoluzione, il cosiddetto Lavoro Intelligente con approfondimenti sia interni (vedi l’articolo dei colleghi Boris La Corte e Dario Salerno nella rubrica lavoro) sia esterni con l’autorevole contributo, posto in Primo Piano, del Professore Emerito Domenico De Masi.

Non potevamo non considerare il tema dell’ambiente con l’intervista che il nostro Massimiliano Cannata ha realizzato con Luciano Floridi, Professore ordinario di Filosofia ed Etica dell’Informazione all’Università di Oxford.

Per tornare più pragmaticamente al tema del diritto del lavoro, con due importanti commenti di Annalisa Rosiello, firma autorevole e, ormai, frequente nella rubrica Mondo SNFIA e dintorni – Spazio tutela legale.

So che le parole possono apparire retoriche, ma non conosco un modo diverso per rinverdire la speranza e l’auspicio che la Pasqua di Resurrezione possa davvero, e finalmente, portare un segno di rinascita.

BUONA PASQUA quindi e buona lettura.

Arrivederci al prossimo numero.


Vito Manduca


Redattore Capo Notiziesnfia

Turchia esce dall’accordo internazionale contro la violenza sulle donne

Violenza sulle donne: la Turchia rinnega il trattato di Istanbul (e si allontana dall’Europa).

Passo indietro per i diritti civili in Turchia: il governo di Ankara ha voltato le spalle alla convenzione di Istanbul, patto internazionale siglato nel 2011 che impegna i Paesi partecipanti a contrastare abusi, violenze domestiche, mutilazioni genitali femminili e altre pratiche discriminatorie.

https://www.repubblica.it/esteri/2021/03/20/news/turchia_violenza_su_donne_ankara_esce_da_convenzione_istanbul-293024078/?ref=RHTP-VS-I270681069-P13-S6-T1

https://video.repubblica.it/embed/mondo/turchia-grande-manifestazione-contro-il-ritiro-dal-trattato-a-tutela-delle-donne/384186/384915&width=640&height=360

Team Pari & Impari