di Massimiliano Cannata da www.leurispes.it

17 Luglio 2019

La macchina cerebrale umana e la macchina digitale rimangono entità fortunatamente diverse.

Il nostro cervello si è evoluto in tempi molto lunghi. Pensare che l’uso continuo dei pc e dello smartphone possa modificare la struttura profonda del cervello potrebbe essere fuorviante; tuttavia, non può certo essere sottovalutata la sollecitazione esercitata dall’utilizzazione continua di questi nuovi strumenti.

Così il nostro consulente fiduciario alla comunicazione Massimiliano Cannata affronta questo tema in cui, probabilmente, solo ora stiamo cominciando a capire che la tecnologia non basta e la vera sfida si giocherà su contenuti e la capacità autentica di fare qualità e di innovare.

https://bit.ly/2XLiKdk