La rivista di chiusura dell’anno 2017, anno particolarmente significativo per il nostro Sindacato e particolarmente problematico per il lavoro, si arricchisce, come annunciato nel precedente numero, di nuove rubriche: ATTIVI OLTRE e PARI&IMPARI.

La rubrica ATTIVI OLTRE rappresenta una novità assoluta rispetto al passato in quanto avvia il nuovo orizzonte di inclusione dei colleghi pensionati di ieri, di oggi e di domani, non abbastanza coinvolti in precedenza. È nostra intenzione raccogliere in modo sistematico contributi tesi a diffondere un messaggio positivo che confermi come la “vita attiva” può e deve proseguire oltre la condizione del lavoro dipendente.

La rubrica PARI&IMPARI è la nuova denominazione di quella presente in precedenza PARI&DISPARI. Non si tratta solo di un cambiamento puramente nominalistico, ma si vuole marcare come alla condizione di parità fra i generi, fortemente ricercata da taluni/e, ma altrettanto fortemente osteggiata da tanti/e, si contrapponga quella di imparità che, a seconda di come la si declina, può portare con sé fenomeni discriminatori ma anche benefici, quando, ovviamente, la diversità sia interpretata come valore e non come discrimine.

Noterai che abbiamo migliorato l’inserto MONDO SNFIA E DINTORNI, non solo confezionandolo proprio come inserto (che, se di tuo interesse, puoi estrarre dal resto e conservare) ma, soprattutto, considerandolo strumento di servizio, dando risalto alle iniziative utili e pratiche quali la Carta Servizi, la Comunicazione e la Tutela.

Ultime, ma non per importanza, le altre segnalazioni che desidero darti; si riferiscono alle rubriche PRIMO PIANO e PORTE APERTE.

Nella prima abbiamo avuto il privilegio di raccogliere, e accogliere, l’autorevole voce di Papa Francesco, attraverso l’intervista al Redattore di Civiltà Cattolica, padre Francesco Occhetta. Per mesi l’autorevole voce di Papa Francesco si è levata in parallelo alle nostre azioni sui temi del Lavoro. Ricorderai le iniziative che il pontefice ha promosso sulle materie del Lavoro e del Sindacato, nel corso delle quali ebbe a pronunciare parole da grande sindacalista, andando persino oltre quelle dei leader delle grandi Organizzazioni Sindacali di massa.

Nei contributi esterni, abbiamo voluto dare davvero corso alla nostra reale propensione alla pluralità, nell’interesse supremo degli iscritti, raccogliendo, e accogliendo, il contributo di Angelo Misino, nella sua nuova veste di Responsabile dei Quadri della FISAC/CGIL.

Proseguiremo ovviamente a raccogliere simili contributi. Lo faremo con l’avvertenza della redazione che non sempre, necessariamente, concorderemo con le opinioni espresse o con le azioni proposte. Riteniamo che la pluralità di vedute sia il sale della democrazia.

Bene, siamo già al lavoro per il numero di marzo e contiamo anche sul tuo contributo: se hai idee, notizie o argomenti d’interesse collettivo non esitare a proporli, saranno tutti valutati con attenzione e, compatibilmente con le priorità e gli spazi, pubblicati.

Buona lettura e arrivederci al prossimo numero ancora più ricco di novità.