Alleghiamo qui di seguito la “lettera aperta” inviata dalle Segreterie Nazionali all’Amministratore Delegato di Zurich.

Leggi il documento