CDN

CDN – Peschiera del Garda – 18 maggio – Codice Etico e Art. 9

Intervento del consigliere nazionale Fabio Vecchioni che ha commentato la centralità del codice etico per una associazione che ha settanta anni di vita.

Avere un codice etico vuol dire definire una scala valoriale espressione della nostra identità. Autonomia e indipendenza principi fissati dallo statuto sono i fondamenti del codice etico. Si tratta di valori fondanti che hanno segnato la storia e l’evoluzione di SNFIA sono fattori distintivi ineludibili.

Etica della solidarietà e fratellanza sono ulteriori asset intangibili vissuti e praticati da SNFIA con fermezza e orgoglio.

In tema di revisione articolo 9 delle regole statutarie – per la definizione dei coordinamenti aziendali e dei coordinamenti di gruppo – Arnaldo De Marco e Mirta Marchesini hanno sottolineato il principio guida del governo del cambiamento nel contesto di mercati in movimento.

Aggiornare l’articolo 9 vuol dire avere maggiore tutela e presenza di SNFIA nei gruppi assicurativi. Effettuare un vero e proprio check up della macchina sollecitato dalla necessità di essere sempre più vicini alle articolazioni aziendali e territoriali e ai bisogni degli iscritti SNFIA.

Il mercato è popolato da aziende e gruppi assicurativi con una articolazione complessa che richiede puntualità di intervento e di strategie al fine di rendere più efficace l’azione sindacale.

Il Presidente Roberto Casalino coordinando il dibattito ha sottolineato la modalità dialettica seguita dai vari interventi e alle proposte del direttivo.

“Il confronto – ha detto Casalino – è un confronto reale senza posizioni precostituite. Il codice etico e l’articolo 9, sono temi forti che incideranno sulla vita futura del sindacato. Il successo di queste iniziative dipenderà dai contenuti che sapremo dare alla nostra azione, con competenza e senso di responsabilità.”

La Vice Presidente Tiziana Ricci ha evidenziato la necessità di inserire nel codice etico i principi del rispetto della diversità di genere e dell’inclusione come criteri cardine per un sindacato capace di anticipare i fenomeni di trasformazione della società.

Back to list

Articoli simili