Il gruppo britannico specializzato nella produzione di imballaggi in carta DS Smith (28.500 addetti) ha sottoscritto il 10 gennaio un accordo di revisione che rafforza il ruolo del CAE. La direzione e il comitato avevano già adottato nel 2017 una carta dei lavoratori e concluso, nel 2018, un accordo europeo relativo all’esposizione dei lavoratori allo stress termico.

L’accordo è uno dei più completi sottoscritti nel corso di questi ultimi anni. Per rappresentare i lavoratori di tutti i paesi europei in cui il gruppo è insediato, senza restringere il campo di applicazione ai soli Stati membri dell’Unione, il numero dei componenti del comitato europeo può salire fino a cinquanta membri.

I diversi allegati all’accordo puntualizzano il ruolo e le funzioni delle diverse parti (ruolo dei membri, del segretario, ecc.) e dei sottocomitati istituiti per rappresentare le diverse attività del gruppo e le diverse aree geografiche, nonché per trattare tematiche specifiche.

Il comitato ristretto si riunisce dodici volte l’anno; esso può esprimere pareri e costituire gruppi di lavoro.

Le informazioni relative alle questioni transnazionali verranno comunicate al comitato ristretto preliminarmente alle istanze nazionali o locali.