“Forward Through Collective Bargaining” Avanti attraverso la contrattazione collettiva.

Avanti attraverso la contrattazione collettiva!
“Forward Through Collective Bargaining”

“Forward Through Collective Bargaining” – è il tema della 5a Conferenza UNI Europa.  Si basa sulla convinzione di UNI Europa che la contrattazione collettiva è al centro delle società democratiche e del progresso sociale. La contrattazione collettiva riguarda la capacità dei lavoratori di plasmare la propria vita lavorativa collettivamente e di avere voce in capitolo sul posto di lavoro. Questa è una condizione preliminare per consentire ai lavoratori e alle loro famiglie di vivere dignitosamente, con salari e condizioni di lavoro dignitosi, sicurezza del lavoro, buone prospettive di carriera e libertà dalla paura di essere lasciati indietro.


La contrattazione collettiva è un bene pubblico. 
È un elemento chiave della democrazia, che rende la società più equa e combatte la disuguaglianza. Offre ai lavoratori e ai datori di lavoro, come i più interessati, la possibilità di autoregolamentarsi. La contrattazione collettiva è democrazia vissuta in una parte centrale della vita di ogni lavoratore: il posto di lavoro. L’autonomia che porta fornisce controlli ed equilibri in un’azienda e in politica. È un antidoto al populismo e una fonte di pace.


UNI Europa invita i datori di lavoro, i governi, l’Unione europea e la società civile a unirsi all’UNI nel rimettere la contrattazione collettiva al centro della ricerca di soluzioni per il mondo del lavoro in modo che le persone vengano messe al primo posto.


La missione di UNI Europa è rafforzare il potere di contrattazione collettiva dei propri affiliati, soprattutto a livello settoriale. Lo scopo è costruire un ambiente transnazionale che rafforzi e promuova la contrattazione collettiva.


Di particolare importanza sono le strategie di contrattazione collettiva che mobilitano le donne e i giovani lavoratori, la maggior parte della forza lavoro nel settore dei servizi. Gli accordi devono affrontare e superare la precarietà che questi lavoratori devono affrontare nel mondo del lavoro. Dobbiamo migliorare le loro condizioni di lavoro e la loro rappresentanza nelle strutture di contrattazione collettiva.


La rivoluzione digitale determina un cambiamento radicale e continuo nel mondo del lavoro. Con la contrattazione collettiva, le parti sociali dispongono di un metodo collaudato per gestire questa trasformazione. Agendo insieme, hanno la conoscenza più diretta di ciò che sta cambiando e quindi sono nella posizione migliore per agire con la velocità e la continuità richieste.


SNFIA partecipa ai lavori della quinta Conferenza europea UNI dal 27 al 29 aprile 2021.


https://unieuropaconference.org/


Area Internazionale