Estensione delle competenze dei CAE

Il gruppo britannico specializzato nella produzione di imballaggi in carta DS Smith (28.500 addetti) ha sottoscritto il 10 gennaio un accordo di revisione che rafforza il ruolo del CAE. La direzione e il comitato avevano già adottato nel 2017 una carta dei lavoratori e concluso, nel 2018, un accordo europeo relativo all’esposizione dei lavoratori allo stress termico.

L’accordo è uno dei più completi sottoscritti nel corso di questi ultimi anni. Per rappresentare i lavoratori di tutti i paesi europei in cui il gruppo è insediato, senza restringere il campo di applicazione ai soli Stati membri dell’Unione, il numero dei componenti del comitato europeo può salire fino a cinquanta membri.

I diversi allegati all’accordo puntualizzano il ruolo e le funzioni delle diverse parti (ruolo dei membri, del segretario, ecc.) e dei sottocomitati istituiti per rappresentare le diverse attività del gruppo e le diverse aree geografiche, nonché per trattare tematiche specifiche.

Il comitato ristretto si riunisce dodici volte l’anno; esso può esprimere pareri e costituire gruppi di lavoro.

Le informazioni relative alle questioni transnazionali verranno comunicate al comitato ristretto preliminarmente alle istanze nazionali o locali.

Brexit e Comitati aziendali europei

Al fine di anticipare le conseguenze della Brexit, le federazioni sindacali europee hanno pubblicato delle raccomandazioni congiunte volte a mantenere le delegazioni britanniche in seno ai comitati aziendali europei e ai comitati di società europee (SE) esistenti, e ad inserire sistematicamente il tema della Brexit all’ordine del giorno delle riunioni dei comitati aziendali europei o dei comitati di società europee.

Avvio di negoziato

L’azienda produttrice di pneumatici Michelin avvierà un negoziato al fine di istituire un comitato aziendale su scala mondiale che riunirà i rappresentanti delle organizzazioni sindacali delle diverse aree geografiche insieme alle federazioni sindacali internazionali IndustriAll Global Union e IndustriAll Europe.

Come spiega Christian Bradier (CFDT), segretario del comitato aziendale europeo, «secondo i primi scambi, il comitato mondiale, cui parteciperebbero anche tutti i membri del comitato aziendale europeo, si riunirebbe due volte l’anno.

In un primo tempo, i principali paesi (Canada, Stati Uniti, Brasile e Thailandia) avrebbero ciascuno due rappresentanti».

BNP Paribas

È stato siglato il 18 settembre dalla direzione centrale della banca francese BNP Paribas (200.000 lavoratori) e la federazione sindacale internazionale UNI Global Union un accordo su “diritti fondamentali e zoccolo sociale a livello mondiale” che, oltre a garantire i diritti sociali fondamentali dei lavoratori, concede loro un certo numero di diritti concreti.

Il testo riconosce a tutte le lavoratrici il diritto a un congedo di maternità retribuito pari ad almeno 14 settimane e invita “caldamente” le diverse società del gruppo a istituire un congedo di paternità retribuito di almeno sei giorni. I firmatari concordano l’istituzione di una copertura sociale relativamente a tre garanzie: polizza caso morte, invalidità permanente e temporanea e spese sanitarie per tutti i lavoratori.

Inoltre, al fine di agevolare l’equilibrio tra i tempi di vita, ogni lavoratore usufruisce di cinque giorni di permessi non retribuiti per motivi personali, che possono anche essere richiesti anche nella misura di mezze giornate.

Il testo puntualizza gli impegni del gruppo in termini di anticipazione del cambiamento e di informazione e consultazione in caso di riorganizzazioni aziendali (cfr. comunicato di Uni Global Union).

Formazione dei rappresentanti eletti del CAE AXA

Il 21 e 22 novembre, i 100 delegati del Comitato Aziendale Europeo del Gruppo Axa, provenienti da tutti i paesi membri europei,  si sono riuniti presso la sede del gruppo a Parigi, per partecipare a una sessione di formazione di due giorni.


Questa formazione, prevista dall’accordo, ha analizzato anche vari punti inerenti lo spirito dell’accordo, i nuovi metodi di lavoro e l’impatto dell’intelligenza artificiale nel mondo delle assicurazioni.